Les nouveautés 
Sophie Buyse - Écrivain 
Romans :
- La graphomane      - La grafomane  - L'escarbilleuse  - L'organiste  - Confidences de l'Olivier  - Les prostituées sacrées 
Nouvelles :
- Autopsy  - Le veilleur de nuit  - Par-dessus les toits  - Mon Herma, ma Phrodite 
Autres :
- Les Gathas, Le livre sublime de Zarathoustra - Le procès Dutroux  - À la table de Julien Gracq  - Carnet de voyage à Louxor, avril 2014  - Voyage au désert du Negev  - Introduction à la kabbale…  - Caractéristiques du monde quantique  - Le double piano Borgato 
Analyse des œuvres :
- Judyta Zbierska-Mościcka :
"Entre l'art et le corps ou la synthèse des arts dans les romans de Sophie Buyse"
Sophie Buyse - Psychologue 
Le CV de Sophie Buyse
La Grafomane - recto

Può la parola diventare più potente della realtà?

Romanzo, 192 p., brossura
Traduttore: Aglae M. V. Pizzone; Laura Masotti

La Lepre Edizioni, (Collana “Visioni”)
Roma, ottobre 2009
ISBN: 8-8960-5214-9
EAN: 978-8-8960-5214-3
Prezzo: 16,00 €

« Visioni » : Collana di letteratura contemporanea che propone una visione inedita del mondo.


Sébastien Cassandre, un anziano professore di Bruxelles, si vede recapitare un giorno la lettera di una sconosciuta: “Gentile Sig. Sébastien Cassandre, la lettera che ha davanti è una richiesta…” Chi gliel'ha inviata è Mara Kaki, giovane psicologa belga, che si è trasferita a Venezia per uno stage all'Istituto psichiatrico di San Clemente: lavora di notte, durante il giorno scrive la sua tesi. Ha scelto Cassandre, un professore a lei sconosciuto, lontano più di 1300 km, come revisore e giudice del suo lavoro. Perché?

“Senza una sua risposta, sono pronta a dubitare di me, del mio progetto.” Il progetto è ambizioso: una tesi sulle lettere d'amore. Cassandre non risponde, Mara Kaki continua a scrivere. Dopotutto, dice, faccio a meno delle sue risposte. Finché un giorno d'inverno, arriva una lettera a San Clemente: “Signorina Kaki, non rimpiango la lunga attesa prima di scriverle…”

Lentamente passeranno dal lei al tu, e in un crescendo di sfide reciproche cominceranno a scriversi d'amore, in attesa di un incontro continuamente rimandato. Nell'arco di un inverno Cassandre e Mara passano dalle “formules de politesse” a parole ardenti e piene di erotismo, e il romanzo cambia completamente.

Il professore la descrive, così come la immagina… lei corregge queste descrizioni immaginarie inviandogli degli indizi, come pezzi di un puzzle: una catenina lunga 68 centimetri è l'esatta misura del suo girovita, un calco di gesso riproduce la sua mano…

Ogni sillaba di questo romanzo è autobiografica.

L'autrice, Sophie Buyse, si è laureata in sessuologia presso l'Università di Louvain-La-Neuve con una tesi dal titolo: « L'amore e la morte a chiare lettere » .

La prima parte de La Grafomane ha la forma del romanzo epistolare. Sono le lettere che la giovane laureanda e il vecchio professore si sono scritti per la durata di un inverno.

Le lettere d'amore vivono, respirano, prendono corpo nel romanzo. Nella seconda parte avviene l'incontro, tanto a lungo immaginato, e il gioco di lettere e immaginazione diventa realtà. I due si vedranno per la prima volta a Bruges, e poi ancora a Venezia, dove Cassandre raggiungerà la sua giovane allieva, per colpa della quale ha perduto il sonno. Un terzo personaggio, uno psicotico dell'Istituto di San Clemente, interverrà nella storia dei due amanti con esiti del tutto inaspettati.

La Grafomane di Sophie Buyse nasconde, sotto la sua lingua elegante e misurata – eppure colma di doppi sensi, sotto un'esplorazione appassionata della letteratura del Novecento (e delle lettere d'amore del Novecento), i riflessi del romanzo erotico d'altri tempi, e al tempo stesso del romanzo epistolare, del romanzo femminile, del thriller psicologico, addirittura.



Sophie Buyse è nata a Bruxelles nel 1964. Psicologa, si è laureata in sessuologia presso l'università di Louvain-La-Neuve con una tesi dal titolo « L'Amour et la mort en toutes lettres » , dedicata ai grandi amori epistolari di scrittori come Kafka, Artaud o Joyce. Lavora da alcuni anni nell'associazione Cancer et Psicologie, occupandosi sia dei malati che delle loro famiglie e ha fondato il centro Relais-Enfants-Parents, che si occupa di mantenere i contatti tra i detenuti e i loro figli.

I rapporti della Buyse con i giovani psicotici hanno in parte ispirato il suo romanzo « La Grafomane ». Sophie Buyse ha pubblicato anche i romanzi « L'Organiste » e « L'Escarbilleuse » .







Guarda su Youtube





Guarda su Youtube

Intervento di Sophie Buyse riguardo al suo libro La Grafomane, edito con La Lepre Edizioni.
    Un amore morboso, paradossale, fatto di parole e di follia. Unesplorazione senza limiti degli abissi più oscuri dellanimo umano, alla ricerca degli aspetti più nascosti del desiderio e delle passioni. Lo scambio epistolare tra una giovane psicologa che vive a Venezia, ed un anziano professore di Bruxelles finisce per avvolgerli in una rete di fantasmi, fantasie, erotismo, e perversioni in un crescendo di sfide reciproche, in attesa di un incontro che viene continuamente rinviato. Le lettere damore vivono, respirano, prendono corpo nel romanzo La Grafomane.
    Un terzo personaggio, dai tratti psicotici, incarna le ombre inconfessabili della protagonista, fino allepilogo inatteso.
    Il lettore è sommerso dal crescendo epistolare degli amanti, catturato dallinchiostro, mentre la carta delle lettere finisce col diventare la sua stessa pelle. Un libro pieno di passione e di sensualità che unisce lamore e la perversione, la follia e la creazione letteraria.





Comprare « La Grafomane » nel sito delle Edizioni La Lepre

Scaricare una scheda promozionale de « La Grafomane »